rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Cronaca Chiari

Perseguita e picchia l'ex compagna: grossi guai per un carabiniere

La Corte di Appello ha confermato la condanna

Come già in primo grado, la Corte di Appello di Brescia ha condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione il carabiniere di circa 40 anni un tempo in servizio alla Compagnia di Chiari, accusato di maltrattamenti e stalking. Per anni, secondo i giudici, avrebbe vessato l'ex compagna, con cui aveva avuto due figlie. Durante il dibattimento in primo grado la pubblica accusa aveva suggerito una pena di 3 anni e 2 mesi, ma i giudici avevano rigettato l'accusa di lesioni. Condanna confermata, pena sospesa.

I fatti

I due si sarebbero lasciati ancora nel 2017. A denunciare quanto sarebbe successo in casa è stato il padre della vittima. Secondo quanto ricostruito in sede d'indagine, il militare avrebbe più volte minacciato l'ex moglie per farle lasciare la casa, di proprietà dell'uomo, dove però lei viveva con le due figlie piccole.

Allo stalking si sarebbero poi aggiunte le aggressioni e i maltrattamenti, che in due occasioni avrebbero procurato ferite alla donna, alla mano (con una frattura) e al torace. L'imputato ha sempre negato ogni addebito: ma non è riuscito a convincere il giudice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita e picchia l'ex compagna: grossi guai per un carabiniere

BresciaToday è in caricamento