Vuole andare a Milano camminando sui binari: salvato per due volte

Bloccato mentre percorreva la Milano-Venezia, non si è dato per vinto e dopo poche ore si è incamminato lungo il nuovo tracciato dell'alta velocità Treviglio-Brescia.

Ha pensato che il modo più veloce per arrivare a Milano senza sbagliare strada fosse quello di camminare lungo i binari, senza rendersi conto che avrebbe potuto essere il modo più veloce per perdere la vita. Tra mercoledì e giovedì un richiedente asilo originario della Guinea ha tenuto in apprensione per ben due volte gli agenti della Polizia Stradale di Chiari.

Barry Lamine, è questo il nome del 21enne richiedente asilo - ufficialmente domiciliato ad Ancona - fermato per ben due volte sui binari. Il primo salvataggio è avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì, lungo la normale linea ferroviaria per Milano. Dopo essere stato portato in caserma, il giovane è stato denunciato per procurato allarme e subito rimesso in libertà. Poche ore più tardi, intorno alle 9, alcuni automobilisti in viaggio lungo la Brebemi hanno lanciato l'allarme per la presenza dello stesso immigrato sui binari della nuovissima linea ad alta velocità che corre parallela alla strada. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quattro agenti sono stati inviati lungo l'autostrada: una volta individuato l'uomo, si sono fermati in una piazzola di sosta nel territorio di Urago d'Oglio ed hanno inseguito l'immigrato fino all'arresto. Portato in questura a Bergamo, si è scoperto che si trattava della stessa persona fermata nella notte, che per la seconda volta ha giurato di non volersi gettare sotto il treno ma semplicemente di voler raggiungere Milano. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brescia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Quattro mesi di lotta contro il Coronavirus: è morto il dottor Fiorlorenzo Azzola

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Scontro mortale in autostrada: decedute due sorelle bresciane

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

  • Assalto all'uscita dal supermercato: rapinatori via con l'orologio da 48mila euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento