Chiari: venti ore di paura, intrappolata in un ascensore bloccato

Protagonista della disavventura una ragazza del paese di 28 anni. Da domenica pomeriggio è rimasta rinchiusa per 20 ore dentro un ascensore, senza poter telefonare e senza che nessuno riuscisse a sentire le sue grida

Venti ore intrappolata in un ascensore. Protagonista di questa disavventura una ragazza di 28 anni originaria di Chiari.
Verso le 14 di domenica, la ragazza si era recata negli uffici e negozi dell'Ex Ramera, da poco realizzati nei pressi della grande rotatoria di via Brescia.

Una volta salita sull'ascensore, questo, a causa di un guasto, si è bloccato improvvisamente. A nulla sono servite le urla della ragazza, dato che di domenica il complesso è praticamente deserto. Inutile anche il cellulare, dato che dentro quell'ascensore non c'è campo.

Solo ieri mattina le sue grida sono state sentite da un passante. Subito sono intervenuti i vigili del fuoco e un ambulanza del 118. Alla fine, per lei, “solo” tanto freddo e 1.200 interminabili minuti di panico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Auto travolge sette ciclisti sul Garda: è la squadra di Peter Sagan

  • Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

Torna su
BresciaToday è in caricamento