rotate-mobile
Martedì, 3 Ottobre 2023
Cronaca Chiari

Insulti razzisti e sessisti alla barista, poi lancia piatti e tazzine in faccia al titolare

Una domenica da incubo al bar della stazione

La situazione è rapidamente degenerata tanto che il titolare del bar, Luca Ie, è stato colpito sul volto da piattini e tazzine in ceramica ed è finito in ospedale, con una prognosi di 20 giorni. Nel frattempo anche la barista Alice Zu è stata insultata, e solo perché cinese, e minacciata “di violenza fisica e sessuale”: è quanto ha riferito a Bresciaoggi la giovane protagonista, suo malgrado insieme ai colleghi, di una domenica da incubo al Bar Stazione di Chiari.

Da quanto si apprende, intorno alle 9 due uomini sarebbero entrati nel bar, forse in stato di alterazione per alcol o droga, avrebbero chiesto un caffè e cercando poi un qualsiasi pretesto per litigare. Prima le parole e poi (purtroppo) i fatti: dopo insulti razzisti e sessisti, non appena il titolare ha cercato reagire l'avrebbero colpito con piatti e tazzine.

Dell'accaduto sono subito stati allertati i carabinieri, ma nel frattempo i due scalmanati avventori si erano già allontanati. Si sono poi ripresentati al bar quando il titolare era già stato accompagnato in ospedale: per la barista è stato un secondo pericoloso faccia a faccia, ma che almeno stavolta si è risolto con un nulla di fatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti razzisti e sessisti alla barista, poi lancia piatti e tazzine in faccia al titolare

BresciaToday è in caricamento