menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Faoro (Fonte Facebook)

Andrea Faoro (Fonte Facebook)

Lacrime e rabbia per la morte di Andrea: "Proteggici da lassù, sempre e per sempre"

Il cordoglio di un'intera comunità alla famiglia di Andrea Faoro, morto a soli 17 anni sabato pomeriggio mentre faceva kayak nel Vercellese. Lascia mamma Monica e papà Maurizio, il fratello Marco

La tragedia si è consumata in pochi attimi: per lui, purtroppo, non c'è stato niente da fare. Giovane promessa dello sport bresciano, già conosciuto a livello nazionale: Andrea Faoro è morto a soli 17 anni. Lasciando sgomenti la famiglia, il padre Maurizio e la madre Monica (sorella del presidente della Provincia Pierluigi Mottinelli), il fratello Marco, anche lui appassionato di kayak. Non è ancora stata fissata la data dei funerali.

Tutto è successo nel primo pomeriggio di sabato, lungo il torrente Sermenza (nel Vercellese), a monte dell'abitato di Boccioleto in Valsesia. Intorno alle 13 il giovane era alle prese con una discesa quando il suo kayak si è rovesciato in una rapida, facendolo restare a lungo sotto l'acqua, bloccato tra le rocce senza possibilità di ribaltarsi per tornare a respirare.

Sotto gli occhi dei suoi compagni di allenamento, che hanno subito allertato i soccorsi. Il giovane Andrea è stato rianimato anche con il defibrillatore, ma il suo cuore non ha più ricominciato a battere. Abitava in Via Rudiano a Chiari, con la famiglia: i genitori erano molto conosciuti, in paese e non solo. Il padre è un fisioterapista noto in tutta la provincia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento