Cronaca

Chiara soffocata con la candeggina, lo straziante messaggio del fidanzato

Già fermato per omicidio il vicino di casa

Chiara Ugolini - Foto da Instagram

La povera Chiara Ugolini potrebbe essere morta soffocata con uno straccio imbevuto di candeggina: potrebbe anche averne ingerita un po', e questo spiegherebbe il sangue alla bocca e la probabile emorragia interna. Sono solo alcune delle nuove indiscrezioni che emergono nel corso delle indagini sulla morte della 27enne, originaria di Fumane (provincia di Verona) ma da qualche tempo sul lago di Garda, a Calmasino di Bardolino, dove si era trasferita per stare con il fidanzato.

Per il suo omicidio è stato già fermato Emanuele Impellizzeri, 38 anni, il vicino di casa: era già noto alle forze dell'ordine per vari reati (tra cui rapina) ed era già stato in carcere, attualmente in “prova” ai Servizi sociali con una sorta di libertà vigilata. Intercettato mentre era in fuga, avrebbe subito ammesso le sue responsabilità. Resta da capire, ora, il movente: non si esclude una tentata violenza sessuale.

Il commovente post del fidanzato

Chiara Ugolini nel dolore i genitori e il fratello, ma anche il fidanzato Daniel, con cui era andata a convivere da poco. Il giovane ha pubblicato un lungo post su Instagram per ricordare la compagna scomparsa. “Tu sei e resterai per sempre la mia metà, la parte che mi completa, la mia ragione di vivere – si legge – Abbiamo passato mille avventure, ma era solo l'inizio, avevamo migliaia di progetti insieme. Ma non ti preoccupare amore mio, ti porterò per sempre con me, dentro al mio cuore. Gireremo il mondo insieme e so che tu sarai sempre al mio fianco, per tutta la vita. Ti amo Chiara”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiara soffocata con la candeggina, lo straziante messaggio del fidanzato

BresciaToday è in caricamento