rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Gavardo

Paese in lutto per la morte di Chiara: "Ci hai illuminato col tuo sorriso"

Giovedì pomeriggio il funerale di Chiara Danieli

Non solo il funerale, che sarà tristemente celebrato giovedì pomeriggio alle 16, nella chiesa parrocchiale di Gavardo. Ma anche una messa in sua memoria, organizzata per sabato mattina (ore 11) nella chiesetta di Sant'Eusebio di Caino, paese che la giovane Chiara ha frequentato a lungo: faceva parte del gruppo di adolescenti Hope for Real dell'oratorio don Pino Puglisi. 

Sono giorni piedi di dolore a Gavardo e in tutta la Valsabbia per la scomparsa di Chiara Danieli: è morta venerdì scorso al Civile, aveva solo 21 anni. Dal 31 ottobre era ricoverata in ospedale, a seguito di una crisi avuta in casa: per lungo tempo è stata sottoposta a sedazione farmacologica, poi si era risvegliata ma il suo quadro clinico era oramai compromesso. La salma è stata sottoposta ad autopsia e infine lunedì riconsegnata alla famiglia.

I successi sportivi e lo studio

La povera Chiara riposa alla Domus Aurora di Gavardo: visite anche mercoledì fino alle 20, poi come detto giovedì ci sarà il funerale. Lascia nel dolore i genitori Mauro e Nadia, il fratello Simone con Jessica, i nonni Battista, Maria e Oliva, gli zii e i cugini. Campionessa di karate, aveva vinto titoli italiani ed europei a squadre, l'ultimo nel 2019 in Montenegro, oltre a due bronzi ai Mondiali juniores nella specialità del kata, nel 2016  in Bulgaria e nel 2019 in Repubblica Ceca. Si era diplomata al Lunardi di Brescia, da poco più di un anno era iscritta in università a Verona.

Il ricordo degli amici in oratorio

Annunciando la messa in sua memoria di sabato, così l'oratorio di Caino ha voluto ricordarla: "In questi giorni la nostra Chiara Gavardo ci ha lasciato. Le domande riempiono la testa di tutti noi, le emozioni bussano al cuore, i ricordi salgono fino alla gola e le lacrime scendono sui nostri volti. Avremmo forse voluto dirle ancora qualcosa, avremmo forse voluto vederla sorridere, con quell'entusiasmo che la caratterizzava. Oggi viviamo un dramma e una sofferenza, oggi la storia di Chiara cambia anche noi e ci chiede di non buttare un giorno e nemmeno un secondo della nostra vita. Oggi è un giorno per dire grazie di aver camminato per un pezzo di strada con Chiara, per essere stati illuminati dalla sua serenità e dal suo sorriso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paese in lutto per la morte di Chiara: "Ci hai illuminato col tuo sorriso"

BresciaToday è in caricamento