Strage di mucche in una stalla: 57 capi morti in pochi giorni

Una moria di mucche inspiegabile a Centenaro di Lonato: 57 capi di bestiame improvvisamente ammalati e morti in pochi giorni. Si cerca di risalire alle cause: non si esclude l'ipotesi di mangime contaminato

Foto d'archivio

Una moria di mucche inspiegabile: 57 capi di bestiame che si sono improvvisamente ammalati, per morire in poco più di due giorni. Alcuni di loro sono stati anche abbattuti, per alleviarne le sofferenze. La strana storia tutta da chiarire capitata ad un allevatore di Centenaro di Lonato: solo con l’anno nuovo però si potrà saperne qualcosa di più.

Con la fine delle festività infatti l’Istituto Zooprofilattico di Brescia presenterà i risultati della analisi sui capi deceduti e sui pochissimi rimasti in vita, al momento soltanto sei. Sarebbe successo tutto tra il 20 e il 21 dicembre, si sarebbero ammalate non solo le mucche adulte ma anche le manze ed i vitelli.

Tutti morti in poche ore tra strazianti agonie. Al momento non si esclude alcuna ipotesi: la più accreditata riguarderebbe un’eventuale contaminazione del mangime poi dato in pasto alle mucche. Condivisibile la disperazione del povero allevatore, che in un colpo solo ha perso circa il 90% del suo bestiame.

Si tratterebbe comunque di un allarme circoscritto: l’incredibile e inspiegabile moria non coinvolgerebbe, per ora, nessun altro allevamento della zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento