Cronaca Cellatica

Il triste destino di Samuele, morto a 38 anni dopo l'ennesimo dramma

I funerali saranno celebrati venerdì 17 settembre, alle 15.30, alla chiesa di San Giorgio a Cellatica

Cellatica piange la scomparsa di Samuele Ruocco, spentosi all’età di 38 anni dopo un incidente in piscina e lunghe settimane di agonia. 

Samuele era stato una giovane promessa del calcio della nostra provincia. Da ragazzo aveva indossato le maglie del Brescia, del Lumezzane e della Bedizzolese. Nel 2003, mentre era a bordo della sua auto, uscì di strada e rimase costretto sulla sedia a rotelle. Un incidente che però seppe superare con l'aiuto di genitori, familiari e amici, rimasti sempre al suo fianco per dargli forza e sostegno.

Lo scorso mese, purtroppo, l'ennesimo dramma. Racconta Bresciaoggi: Samuele è caduto in piscina, ma è stato salvato dal padre: da lì è iniziato un nuovo calvario, da quale purtroppo non si è più ripreso: il prossimo 18 novembre avrebbe compiuto 39 anni.

Ricordato con il sorriso sempre acceso e con un grande cuore, Samuele affronterà il suo ultimo viaggio insieme all’affetto dei suoi cari e dei suoi ex compagni di squadra, che – in questi lunghi anni – non l’hanno mai abbandonato: il funerale sarà celebrato venerdì alle 15.30, nella chiesa di San Giorgio a Cellatica. Ne piangono la scomparsa il padre Leo, la mamma Emanuela, i fratelli Simona, Daniele con Elisabetta e i nipoti Debora, Alessandro, Emma e Flora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il triste destino di Samuele, morto a 38 anni dopo l'ennesimo dramma

BresciaToday è in caricamento