rotate-mobile
Cronaca Cellatica / Viale Risorgimento, 31

Raid a scuola: trovati i responsabili, danno per 100mila euro

Le famiglie potrebbero dover rapagare interamente i danni

Sono entrati nella scuola, hanno fatto scritte e disegni sui muri, spaccato diversi mobili e per finire appiccato il fuoco. Il danno stimato per l'incursione di domenica 18 settembre nella scuola primaria di Cellatica potrebbe aggirarsi sui 100mila euro. La notizia di oggi è che, stando a quanto riportato dal Giornale di Brescia, le indagini sarebbero giunte a una conclusione, e avrebbero portato a dare un nome ai giovanissimi responsabili dell'accaduto. 

I giovani, alcuni residenti in paese, altri a Gussago, sarebbero stati ripresi da un impianto di videosrveglianza installato nei pressi dell'istituto. Se le responsabilità dovessero essere confermate, le famiglie di questi ragazzi (che avrebbero 14-15 anni di età) potrebbero trovarsi costrette a rimborsare le ingentissime spese per la sistemazione dell'edificio e per il riacquisto di arredi e strumentazioni andate perse. Il conto sarebbe salatissimo.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid a scuola: trovati i responsabili, danno per 100mila euro

BresciaToday è in caricamento