Sabato, 20 Luglio 2024

Ancora torrenti esondati e strade allagate: il fango invade le aziende

Un'altra notte di maltempo

Le precipitazioni delle ultime ore, abbonati ma non torrenziali come nei giorni passati, hanno creato nuovi disagi. Fiumi, laghi e torrenti sono colmi, quasi ai massimi livelli. Ma,  andiamo con ordine. Il risveglio più amaro, questa volta, a Cellatica: un'ondata di fango e acqua ha invaso la zona industriale di via Badia, a causa dell'esondazione di un torrente. Nulla di catastrofico, ma in diverse aziende gli operai sono al lavoro per ripulire il fango entrato nei capannoni.

Nella bassa preoccupa il fiume Oglio, pieno come non mai. Stesso discorso vale per il Mella e il Chiese. Il livello del lago di Garda è aumentato di oltre 5 centimetri nelle ultime 48 ore: passando dai 132,4 centimetri di martedì 11 giugno ai 137, 7 di oggi (giovedì 13 giugno): è più altro di 30 centimetri rispetto allo stesso periodo del 2023. L'afflusso di acqua nel Benaco è di 157 metri cubi al secondo, praticamente pari al deflusso dalla diga di Salionze (160 metri cubi al secondo). La buona notizia è che non si registrano allagamenti. Il maltempo ora dovrebbe concedere una tregua: nelle prossime ore è infatti previsto un graduale miglioramento con condizioni più stabili grazie all'anticiclone.

Video popolari

BresciaToday è in caricamento