Cronaca

Cazzago: litiga con gli animalisti, circense muore d’infarto

Tragedia inaspettata domenica pomeriggio nei pressi del circo allestito tra Cazzago e Rovato: a seguito di una zuffa verbale con gli animalisti in protesta muore Roberto Gerardi, noto circense italiano di 55 anni

Roberto Gerardi (con un clown) in una delle sue ultime apparizioni

Sarà la chiesa parrocchiale di Cazzago ad ospitare i funerali di Roberto Gerardi, uno dei più conosciuti rappresentanti delle famiglie circensi italiane, morto poche ore fa a seguito di un malore da cui non si è più ripreso, al termine di un pomeriggio agitatissimo.

Cazzago: circense muore d'infarto,
il video della lite

Proprio domenica infatti fuori dal suo circo attualmente ‘piazzato’ in territorio di Cazzago San Martino, a poche centinaia di metri dal casello autostradale di Rovato, un gruppo di attivisti animalisti aveva organizzato un sit in di protesta.

Poche le immagini pubbliche diffuse della vicenda, rimangono le testimonianze delle due parti chiamate in causa: sembra comunque che la rissa sia stata sfiorata, da entrambi i lati si sia forse alzato un po’ troppo la voce, e che un animalista sia stato colpito in pieno volto.

D’improvviso, a pochi minuti dal gran caos, il 55enne Roberto Gerardi si sente male, ha un principio di collasso. Un malore, quasi sicuramente un infarto: viene trasportato d’urgenza all’ospedale di Chiari, dove a nulla sono serviti i tentativi disperati dei medici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cazzago: litiga con gli animalisti, circense muore d’infarto

BresciaToday è in caricamento