Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Picchia la figlia, poi cerca di soffocarla con un cuscino: "Decido io con chi ti sposi!"

Ha patteggiato un anno e sei mesi di carcere il padre-padrone che aveva aggredito e picchiato la giovane figlia: aveva detto no a un matrimonio combinato

Foto d'archivio

BASSO GARDA. Ha patteggiato un anno e sei mesi di reclusione il padre-padrone che picchiava e maltrattava la figlia solo perché ha avuto il coraggio di ribellarsi a un matrimonio combinato: picchiata e quasi soffocata, con un cuscino, poi chiusa a chiave in casa e obbligata a rispettare usi e costumi del Paese d'origine, l'India. Finché non è riuscita a scappare, e a denunciare l'accaduto.

Succedeva sei anni fa a Cavriana: si è chiuso proprio in questi giorni il processo che coinvolgeva il padre Janraj Singh, oggi 48enne, con rito abbreviato e patteggiamento di 18 mesi di carcere. La ragazza all'epoca era ancora giovanissima: sarebbe stata maltrattata per tre mesi prima di riuscire ad andarsene e scappare.

Tutto sarebbe cominciato con il suo rifiuto: la giovane non avrebbe accettato di sottostare ai dogmi di un matrimonio combinato dalla famiglia. Insomma non avrebbe mai voluto essere costretta a sposarsi, contro la sua volontà.

Violenza e maltrattamenti

La reazione del padre fu violenta: la ragazza venne insultata, maltrattata, picchiata. Una storia che sarebbe andata avanti a lungo, per parecchie settimane: una sorta di “rieducazione” che avrebbe dovuto far rientrare la figlia nei “ranghi”, costringerla ad accettare usi e costumi della tradizione indiana più arretrata e integralista.

Il caso più eclatante fu quando quasi le ruppe un braccio, o quando addirittura cercò di soffocarla con un cuscino. In quei giorni terribile le venne portato via il telefono cellulare, così da non poter parlare con nessuno. Venne chiusa a chiave nella sua stanza, e anche minacciata di morte. L'incubo finirà con la fine dell'estate: poi la fuga, il processo, la condanna. Nel mezzo una giovane donna che ha provato a rifarsi una vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la figlia, poi cerca di soffocarla con un cuscino: "Decido io con chi ti sposi!"

BresciaToday è in caricamento