Trappola killer per ciclisti, fili di ferro tra gli alberi: “Sono ad altezza gola”

La denuncia su Facebook di un ciclista, caduto proprio a causa della trappola piazzata lungo un sentiero della Val Palot

La trappola sul sentiero della Val Palot (Fonte: Facebook)

Ancora cavi trappola nei boschi del Bresciano. L'allarme corre su Facebook, con tanto di foto per documentare quello che un gruppo di amici appassionati di Mountain bike hanno trovato lungo un sentiero della Val Palot, in territorio di Pisogne.

Per Andrea Pasquali e i suoi due amici l’escursione domenicale nei boschi che circondano il lago d’Iseo poteva finire davvero male. Il gruppetto si è infatti imbattuto in un cavo di ferro, teso tra due alberi, e ben mimetizzato. Un trabocchetto che rischia di essere molto pericoloso per chi arriva in sella ad una bici, magari a tutta velocità.

“Non mi sono fatto praticamente niente, e lo dico subito (la mamma legge). Però potevo farmi male davvero per colpa di qualche pazzo scriteriato che tende cavi ad altezza gola sui sentieri nei boschi. Ripeto: ad altezza gola”, scrive Andrea Pasquali su Facebook, prima di descrivere nel dettaglio l’accaduto.

È andata bene, tutto sommato perchè il filo si è rotto: “Il cavo era annodato al centro, fissato alle piante, e quando me lo sono trovato sul collo mentre viaggiavo un po’ rapido in discesa, si è spezzato - si legge -. Mi è mancato il fiato, ho inchiodato, sono caduto ma fortunatamente non mi sono fatto niente: avevo maglia e antivento allacciati e la doppia zip ha fatto da barriera.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un grande spavento per il ciclista e per i due amici che erano appena dietro di lui: “Questa è follia allo stato puro. Follia potenzialmente omicida, roba da subumani”, conclude amareggiato Andrea postando la foto della “ghigliottina” trovata sul sentiero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Il Dpcm Coronavirus è stato firmato: tutte le nuove regole valide fino al 13 novembre

  • Nel Bresciano 35 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

  • Brescia: è morto il papà di Francesco Renga, aveva 91 anni

  • Covid, nuova ordinanza della Regione per locali, sport, Rsa e scuole: cosa cambia

  • Nuove restrizioni in Lombardia: stop allo sport amatoriale, lezioni a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento