Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Castrezzato

Castrezzato: arresti domiciliari per il pirata che ha ucciso Michela

Pietro Vessio, il 46enne che ha investito senza fermarsi Michela Lupatini, ha ottenuto gli arresti domiciliari: li sconterà a Rovato a casa di alcuni conoscenti

Il gip del Tribunale di Brescia Paolo Mainardi ha concesso gli arresti domiciliari a Pietro Vessio, il 46enne che lo scorso lunedì sera a Castrezzato ha investito senza fermarsi la 30enne bresciana Michela Lupatini, deceduta poi in ospedale per le gravi ferite riportate.

L'uomo sconterà la misura cautelare a Rovato, a casa di alcuni conoscenti. Per lui le accuse sono di omicidio colposo e omissione di soccorso.


Vessio, di origini pugliesi, era stato arrestato dalla polizia stradale di Chiari nella serata di venerdì, dopo una segnalazione al 112 del suo datore di lavoro, nonché proprietario del mezzo coinvolto nell'incidente guidato dal 46enne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castrezzato: arresti domiciliari per il pirata che ha ucciso Michela

BresciaToday è in caricamento