Non accetta la fine della storia: pedina e minaccia la ex, operaio in manette

Nei guai un 38enne di Castrezzato. Il giudice ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere

Foto d'archivio

Non si era rassegnato alla fine della loro relazione e così aveva iniziato a perseguitare, con telefonate e messaggi minatori, e a pedinare la sua ex convivente. Lei, una 31enne di rovato, non ha perso tempo, rivolgendosi immediatamente ai Carabinieri: tre mesi dopo la fine della storia lo aveva denunciato per stalking.

Al termine delle indagini dei militari, l'uomo, un operaio 38enne di casa a Castrezzato, era stato colpito dal divieto di avvicinamento alla giovane donna. Il provvedimento non lo ha però fermato: ha continuato a perseguitare la ex come se nulla fosse.

Un comportamento che ha fatto scattare le manette e aprire le porte del carcere. Il 38enne è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Castrezzato nel pomeriggio di sabato, in applicazione di un’ordinanza di applicazione della misura di custodia cautelare in carcere, emessa nella tessa mattinata dal Gip del tribunale di Brescia su richiesta della locale procura.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Uccisa e fatta a pezzi dal marito: "Conosceva il suo tragico destino"

Torna su
BresciaToday è in caricamento