Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Desenzano del Garda / Castiglione delle Stiviere

Trovato in una pozza di sangue, imprenditore muore in ospedale

Il giallo di Capodanno: l'imprenditore Maurizio Dara trovato in una pozza di sangue negli uffici della sua azienda. Ora è morto in ospedale: le indagini dei Carabinieri. Funerali sospesi

Indagini in corso e funerali sospesi: lo ha disposto la magistratura. S'indaga sulla morte sospetta di Maurizio Dara, imprenditore di 61 anni di Castiglione delle Stiviere che lo scorso 31 dicembre era stato trovato in un bagno di sangue, proprio all'interno dell'azienda di famiglia, la Manifattura Mara di Via Meucci.

E' morto al Civile di Brescia dopo quasi due mesi di agonia: un tragico epilogo. Nessuno avrebbe mai pensato che le ferite riportate quel giorno avrebbero portato alla peggiore delle conseguenze: sarà comunque l'autopsia a far luce sulle cause delle morte. Mentre ancora non si sa cosa è successo davvero quel giorno.

Un'aggressione o un malore, con una brutta caduta: sono ancora queste le piste al vaglio degli inquirenti. Il volto tumefatto, una piccola frattura cranica, gli zigomi fratturati, il setto nasale rotto: questo il bilancio medico di un infortunio su cui ancora si deve fare chiarezza. Maurizio Dara venne trovato (quasi) incosciente dal custode della sua azienda.

Aveva parlato al telefono con la moglie verso mezzogiorno, era stato ritrovato senza sensi circa un paio d'ore più tardi. Accasciato sul divano, macchie di sangue e volto tumefatto. Un vero giallo di Capodanno, ancora tutto da risolvere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato in una pozza di sangue, imprenditore muore in ospedale

BresciaToday è in caricamento