Dolori allo stomaco, muore appena dimesso dal pronto soccorso

Aldo Barosi, 44 anni di Castiglione, si era recato al pronto soccorso a causa di forti dolori allo stomaco. Appena dimesso, è morto stroncato da un arresto cardiaco. Nessuno in ospedale si è accorto di quanto stava accadendo

Aldo Barosi

Il suo cuore ha smesso di battere appena dimesso dal pronto soccorso. E' morto così Aldo Barosi, 44 anni di Castiglione delle Stiviere, che verso le 2.20 di domenica si era recato all'ospedale San Pellegrino con dei forti dolori allo stomaco, a causa dei quali non riusciva a prendere sonno.

Ai medici ha raccontato di aver vomitato, ma non sembrava nulla di grave. Appena dimesso, tuttavia, il cuore del 44enne è stato stroncato da un violento arresto cardiaco: nel nosocomio, nessuno si è accorto che le sue condizioni di salute stavano precipitando.

Aldo lavorava da diciassette anni alla Indecast, società che si occupa della raccolta rifiuti, presso la piattaforma ecologica. Era molto conosciuto in paese, dove tutti lo chiamavano "Aldino". Abitava con la madre in via Curiel, era solito girare in motorino portando con sé il suo amato cane.

La sua improvvisa quanto precoce scomparsa ha gettato familiari e amici nella disperazione. "Un pezzo di pane", tutti gli volevano bene. "Buono e sfortunato", "Ho visto Aldino in scooter solo un paio di giorni fa, sono sempre i migliori quelli che se ne vanno", commentano su Facebbok.

Lascia le sorelle Olga e Sonia, il fratello Mario, la mamma Natalina Pezzini e i nipoti Andrea, Giada e Nicola. Le esequie si svolgeranno martedì alle 9:00 in Duomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento