Il mostro della porta accanto: vicino di casa violenta bimba di 10 anni

Condannato a 4 anni e 10 mesi di reclusione il 50enne di Castiglione delle Stiviere per un anno avrebbe abusato della figlia piccola – all'epoca aveva solo 10 anni – dei suoi vicini di casa

Il mostro della porta accanto, a Castiglione delle Stiviere: vicino di casa e amico di famiglia, una persona davvero insospettabile. I genitori avevano così tanta fiducia da lasciare a lui la bambina – che all'epoca aveva solo 10 anni – prima di andare al lavoro. E invece in quella casa si sarebbero consumati mesi e mesi di abusi sessuali, per (quasi) un anno intero, tra il 2009 e il 2010.

Lunedì mattina è arrivata la sentenza: il 50enne è stato condannato per violenza sessuale a 4 anni e 10 mesi di reclusione, in realtà una pena più “leggera” rispetto a quanto aveva richiesto l'accusa, rappresentata dal pubblico ministero Andrea Ranalli, che appunto aveva chiesto 6 anni e 9 mesi di carcere.

Davvero la fine di un incubo. Gli episodi come detto si sarebbero protratti per quasi un anno, tra il 2009 e il 2010. Le indagini della Procura si sono invece avviate nel 2011, a seguito di denuncia dei genitori che a loro volta avevano raccolto le “confessioni” della bambina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento