Imprenditore trovato in un bagno di sangue in azienda

Giallo a Castiglione delle Stiviere: l'imprenditore 61enne Maurizio Dara, titolare insieme alla moglie della Manifattura Mara, è stato trovato dal custode dell'azienda in un bagno di sangue, ancora cosciente

Sono due le piste al vaglio dei Carabinieri di Castiglione delle Stiviere: un'aggressione o un malore. E' un giallo di Capodanno, a tinte fosche: l'imprenditore Maurizio Dara, titolare insieme alla moglie Mara Pelladoni della Manifattura Mara di Via Antonio Meucci, è stato trovato in stato confusionale e in un bagno di sangue dal custode dell'azienda, nel primo pomeriggio del 31 dicembre.

Il volto tumefatto, una piccola frattura cranica, zigomi fratturati, setto nasale rotto: questo il bilancio medico di un infortunio su cui ancora si deve fare chiarezza. Il protagonista della vicenda dice di non ricordare nulla: sarebbe stato in azienda proprio la mattina del 31, dopo aver annunciato ai familiari di dover prelevare qualche soldo dalla banca.

Avrebbe risposto al telefono verso mezzogiorno, “devo lavorare”. Ma il 31 l'azienda era chiusa. Di lui si accorge il custode, poco prima delle 14, quando lascia la ditta per tornare a casa, la sua abitazione confina con lo stabilimento di Via Meucci. Trova la porta d'ingresso aperta a metà, così come quella che dà direttamente agli uffici.

Una volta dentro trova Maurizio Dara: è accasciato sul divano, ancora cosciente. Tutto intorno macchie di sangue, e il volto tumefatto. Viene accompagnato al Civile di Brescia, dove viene sottoposto ad un'operazione chirurgica per la ricomposizione delle fratture. Alle domande dei familiari, e degli stessi Carabinieri, l'imprenditore risponde confuso: non ricorda nulla.

Da qui l'ipotesi che prende forma, quella di un malore che l'avrebbe fatto cadere a terra. Ma non si esclude nemmeno che l'uomo possa essere stato aggredito. Non ci sono testimoni, né telecamere: e i soldi prelevati poco prima sono stati trovati in ufficio, non mancava nemmeno un centesimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescava quintali di cocaina dall'oceano, poi li portava a Brescia per lo spaccio

  • Una famiglia distrutta per la morte di Matteo: lo piangono i genitori e la sorella

  • Brutta sorpresa dopo lo shopping: auto sparite fuori dal centro commerciale

  • Ragazzo morto sull'auto in fuga: il caso è chiuso, via libera al funerale

  • Perde la sua battaglia contro il cancro, mamma Federica muore a soli 37 anni

  • Incidente stradale in scooter, morta la 39enne Rachele Marino

Torna su
BresciaToday è in caricamento