Evasione fiscale da 2 milioni di euro, imprenditore condannato a 2 anni di carcere

E' stato condannato a 2 anni di reclusione l'imprenditore Luca Cappa, titolare della “Transport and Spedition”, accusato di evasione fiscale e omessa dichiarazione

E' stato condannato in primo grado a 2 anni di reclusione l'imprenditore Luca Cappa, titolare dell'azienda di trasporti “Transport and Spedition”, con sede di in Bulgaria ma di fatto gli uffici amministrativi a Castiglione delle Stiviere: in Italia era attiva un'azienda semplice nota come “Trasporti Internazionali”. Cappa è accusato di evazione fiscale e omessa dichiarazione dell'Iva.

L'imprenditore è protagonista di un'inchiesta della Guardia di Finanza, coordinata dalla Procura, da cui sarebbe emersa un'evasione fiscale plurimilionaria, quantificata in oltre 2 milioni di euro di tasse non versate nei quattro anni finiti sotto la lente degli inquirenti.

I reati contestati

I fatti contestati a Cappa si riferiscono alle annualità comprese tra il 2009 e il 2012: dall'impianto accusatorio ricostruito dagli inquirenti, e che in tribunale per ora si è concluso con una condanna in primo grado, l'imprenditore avrebbe inserito nelle varie dichiarazioni fiscali dei redditi passivi inesistenti, così da non pagare l'Iva.

Non solo: a fianco dei passivi inesistenti sarebbero state verificate (e per tre anni consecutivi) delle vere e proprie “omesse dichiarazioni” in ambito fiscale, per l'accusa con il chiaro intento di evadere le tasse. Le indagini si sono concluse con il rinvio a giudizio e la condanna a 2 anni di reclusione: non si esclude che l'imputato possa ricorrere in Appello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento