menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il carcere di Mantova, in Via Poma

Il carcere di Mantova, in Via Poma

Moglie massacrata di botte con un cric, condannato a 8 anni

Condannato a otto anni di carcere Giovanni Oleandro, l'uomo di 48 anni di Castiglione che lo scorso settembre aveva massacrato di botte la moglie Franca, dopo averla sorpresa in automobile con il suo amante

Aveva sorpreso la moglie in macchina, con l’amante: accecato dall’ira l’aveva raggiunta, trascinandola verso la sua auto, per poi spingerla con cofano e percuoterla col cric. La donna è stata salvata in extremis, dall’intervento di alcuni operai di passaggio di una vicina fabbrica, a Castiglione.

A poco meno di sei mesi dal pestaggio familiare è stato finalmente condannato Giovanni Oleandro, il 48enne che in preda alla gelosia aveva prima inseguito l’amante fedifrago, e poi aveva quasi massacrato la moglie a colpi di cric.

La donna, la 46enne Franca Dima, si è ripresa completamente dall’infortunio ‘forzato’, e ha pure ottenuto la separazione dall’ormai ex marito. L’uomo intanto è stato condannato a otto anni di carcere (è già in cella, a Mantova) per tentato omicidio, e a 15mila euro di risarcimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento