rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

Ex fidanzata legata, imbavagliata e picchiata (con la complicità della madre)

Madre e figlio a processo per sequestro di persona

Sequestro di persona, lesioni personali e violazione di domicilio: sono le accuse di cui dovrà rispondere un giovane di circa 30 anni residente a Castiglione delle Stiviere, che la scorsa primavera (con la presunta complicità della madre) avrebbe aggredito la sua ex fidanzata, di qualche anno più grande. Sarebbe entrato in casa approfittando della porta lasciata aperta, l'avrebbe aggredita, legata e imbavagliata, picchiandola e facendole inalare anche una sostanza irritante.

Il processo a febbraio

Furono i vicini di casa a dare l'allarme al 112, sentendo delle grida provenire dall'appartamento. All'arrivo dei militari il giovane si era già allontanato, ma venne rintracciato e arrestato in pochi giorni. Da quel momento è stato trasferito in carcere, ora è stata fissata la data del processo. La prima udienza sarà il 14 febbraio prossimo. Oltre al ragazzo, come detto, sul banco degli imputati siederà anche la madre, considerata sua complice: è accusata di sequestro di persona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex fidanzata legata, imbavagliata e picchiata (con la complicità della madre)

BresciaToday è in caricamento