Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Non ha riconosciuto un infarto": medico condannato per omicidio colposo

E' stato condannato a 1 anno di reclusione il medico Javier Eduardo Cardenas Suarez dell'ospedale di Castiglione delle Stiviere, accusato di omicidio colposo

E' stato condannato a un anno di resclusione (con pena sospesa) per omicidio colposo il medico 51enne Javier Eduardo Cardenas Suarez, in servizio all'ospedale di Castiglione delle Stiviere: secondo l'accusa non avrebbe riconosciuto i sintomi di un infarto che solo poche ore più tardi sarebbe poi costato la vita a un operaio mantovano, il 44enne Aldo Barosi (lavorava alla Indecast).

La sentenza si riferisce all'episodio di quattro anni fa, del luglio 2014: Barosi si presentò al pronto soccorso lamentando dolori alle braccia e al torace. In serata aveva cenato in un kebab del paese, poi era tornato a casa e aveva cominciato a sentirsi male. Molto male, tanto da presentarsi in ospedale.

Quella notte venne visitato proprio da Cardenas Suarez: a Barosi venne somministrato un anti-infiammatorio, e poi dimesso con una diagnosi di algia (infiammazione) agli arti superiori. Ma le sue condizioni non sono certo migliorate, anzi. Una volta a casa ha continuato a stare male, ed è deceduto in poche ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non ha riconosciuto un infarto": medico condannato per omicidio colposo

BresciaToday è in caricamento