Cemento in mezzo al verde: 40 nuove case per 10.000 metri cubi

Alpino di Castenedolo, Via Giulio Cavagnini: è qui che sorgerà il nuovo "villaggio" da oltre 10mila metri cubi nell'Ambito di Trasformazione 4, comparto C. Il progetto prevede 40 nuove unità abitative

Alpino di Castenedolo, Via Giulio Cavagnini: è qui che sorgerà un piccolo “villaggio” di nuova costruzione, circa una quarantina di unità abitative, alcune di queste anche in edilizia popolare e convenzionata. Pronti via, o quasi: dell'Ambito di Trasformazione 4 se ne parla ancora dal 2012, quando venne “inserito” nel Pgt. Nel marzo scorso l'adozione in consiglio comunale.

Il progetto: come detto, si prevedono in tutto circa 40 abitazioni di nuove realizzazioni. Le superfici catastali delle aree ricomprese nell'Ambito 4 sono di oltre 64mila metri quadri, per una volumetria realizzabile di 35mila metri cubi. Il “comparto C”, quello che verrà effettivamente realizzato, prevede 10mila mc di nuove costruzioni di cui il 20% in edilizia agevolata.

Nella convezione tra privati e Comune sono comunque previste opere di mitigazione. Tra queste anche un'area verde di circa 20mila mq, che sarà ceduta e diventerà un parco. Altri interventi: una sessantina di parcheggi, a servizio delle nuove abitazioni. E poi strade, il verde, le opere di urbanizzazione primaria.

Tra queste anche le fognature, in accordo con A2A, con il potenziamento del collettore fognario lungo Via Del Maglio. Nelle aree verdi verranno realizzate piste ciclabili attrezzate con panchine e relativa illuminazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento