Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Lite tra vicini di casa: uno schiaffo e batte la testa, resta disabile per sempre

E' accusato di lesioni gravissime il 41enne che, con uno schiaffo, avrebbe scaraventato a terra il vicino di casa rendendolo incapace di intendere e di volere

Uno schiaffo tremendo, con una violenza tale da farlo cadere a terra. Ma quella caduta, in cui battè la testa, gli avrebbe poi procurato lesioni cerebrali permanenti, tanto da essere ormai incapace di intendere e di volere con deficit fonologici, lessicali, di lettura e scrittura, controllo e impulsività. Lo scrive il Giornale di Brescia nel raccontare la storia del 56enne di Castenedolo rimasto disabile nella vita e inabile al lavoro dopo quella brutta botta.

Colpito al volto dopo una lite, poi il dramma

I fatti risalirebbero al 1 settembre scorso: quel giorno, secondo quanto ricostruito dalla Procura che ha appena chiuso le indagini, il 56enne avrebbe aizzato il cane (davvero o per finta, non è dato saperlo) verso la vicina di casa, forse per scherzare ma con cui in passato avrebbe già avuto degli screzi.

Poco più tardi, dopo l'accaduto, la donna si sarebbe presentata alla porta del vicino accompagnata dal cognato: sarebbe stato quest'ultimo, un 41enne, a colpire l'uomo con uno schiaffo, facendolo cadere a terra e cambiandogli la vita per sempre. Dovrà rispondere di lesioni gravissime, rischia fino a 5 anni di carcere: a breve saranno annunciate le date del processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite tra vicini di casa: uno schiaffo e batte la testa, resta disabile per sempre

BresciaToday è in caricamento