Picchiata dal marito, fugge di casa e lo denuncia ai carabinieri

Dopo anni di minacce e percosse, una giovane donna ha trovato la forza di dire basta, denunciando il proprio compagno

Un vero e proprio inferno, fatto di violenza fisica e psicologica, durato anni. Una giovane donna di origine serba di 30 anni di età, residente a Castenedolo, ha trovato la forza e il coraggio per dire basta a un'esistenza da vittima, denunciando l'altrettanto giovane marito. 

Serbo, 32 anni, disoccupato, da anni era un vero e proprio incubo per la propria compagna, minacciata e percossa ripetutamente. Nonostante le forze dell'ordine fossero a conoscenza della situazione, e tenessero costantemente sotto controllo il violento, solo nei giorni scorsi, a margine dell'ennesimo episodio, è avvenuto l'arresto. 

Dopo essere stata picchiata, la 30enne è scappata di casa e si è recata nella caserma dei carabinieri di Castenedolo, dove ha trovato la forza per raccontare tutto. Immediatamente i militari si sono recati a casa del serbo e l'hanno arrestato. Il Tribunale di Brescia ha confermato la misura cautelare in carcere, in attesa del processo. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • L’ennesima brutta storia contro le donne !! No comment

  • Ma perchè subire per anni, già dopo la prima volta andava denunciato

Notizie di oggi

  • Elezioni

    Elezioni Comunali 2019: diretta spoglio e chi ha vinto nei Comuni bresciani

  • Incidenti stradali

    Tragico schianto sulla Provinciale: ragazzo di 27 anni muore in scooter

  • Sport

    Il Gavia è solo per i più intrepidi: ciclisti avvolti dal canyon di neve

  • Cronaca

    Morso da una vipera, il cellulare non funziona: panico durante la gita con la moglie

I più letti della settimana

  • Professore si suicida in palestra, il corpo trovato da due studenti

  • Stroncata dalla malattia, muore madre di famiglia: il dolore di figli e marito

  • Grandine e nubifragi nel Bresciano: strade allagate, traffico nel caos

  • Schianto in galleria: feriti estratti dalle lamiere, strada chiusa

  • "Ucciso dai nipoti e messo in un sacco per far sparire il cadavere"

  • Ragazze portate d'urgenza al pronto soccorso, intanto il medico abusava di loro

Torna su
BresciaToday è in caricamento