Supermercato chiude, 50 lavoratori lasciati a casa: "Stiamo cercando di aiutarli"

Il Comune di Castenedolo ha già contattao le proprietà di altri supermercati per trovare un’occupazione ai dipendenti dell’IperSimply di Castenedolo che hanno chiuso i battenti lo scorso sabato.

Castenedolo, l'IperSimply ormai vuoto

Sono stati scaricati con un eloquente e stringato cartello, affisso per avvisare i clienti dell’imminente chiusura del punto vendita, i dipendenti dell’IperSimply di Castenedolo. Sabato 3 ottobre il supermercato di via Brescia ha chiuso definitivamente i battenti: nessuna comunicazione ufficiale per i lavoratori, avvisati appunto pochi giorni prima da un volantino. A nulla sono valse le trattative intavolate dai sindacati e pure dell’amministrazione comunale: cinquanta persone si sono trovate senza un’occupazione dall’oggi al domani.

Qualcuno di loro avrebbe già trovato un’alternativa, altri verrano accompagnati alla pensione, ma c’è chi è rimasto senza lavoro. Si tratterebbe di una quindicina di persone. Oltre ad avere ricevuto la solidarietà del paese intero, hanno ancora dallo loro parte Il Comune: sarebbe già all’opera per trovare una soluzione.

Lavoratori trattati come numeri

“È stato fatto un torto molto grosso a questi lavoratori che sono stati calpestati nella loro dignità e trattati come se fossero dei numeri. Sapere attraverso un volantino che il negozio dove hai lavorato tanti anni, con passione e dedizione, chiude è la peggiore offesa che si possa ricevere” ,ha commentato Pierluigi Bianchini, sindaco di Castenedolo.

“Si poteva provare a fare di più. Viene chiuso nel silenzio: noi dipendenti abbiamo letto il cartello affisso per i clienti (ufficialmente a noi nessuno l’ha comunicato).” Ha scritto su Facebook un’ex commessa del supermercato, ringraziando i concittadini per la solidarietà e postando la foto della cassa, dietro alla quale ha lavorato tanti anni, chiusa. Sopra lo scatto l’eloquente scritta “Game over”.

Il primo cittadino, così come la sua giunta, hanno a cuore da mesi la situazione dei lavoratori del supermercato ex Auchan: “Abbiamo cercato di dialogare con i vertici di Auchan-Sma-Conad, ma siamo riusciti a parlare solo con un funzionario” .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'impegno del Comune

Un impegno che continua: “I lavoratori che sono rimasti a casa potrebbero essere impiegati nei punti vendita che dovrebbero aprire, non a Castenedolo ma nei paesi limitrofi, nel 2021: mi sono già premunito di contattare le proprietà di questi supermercati e chiedere loro un incontro per ricollocare gli ex dipendenti dell’IperSimply - spiega il sindaco -. Non possiamo ancora rivelare di che gruppi si tratta, ma la strada intrapresa è questa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Uccisa dalla malattia in poco più di una settimana, Denise muore a soli 21 anni

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Svuota le casse dell’azienda, compra borse e auto di lusso: nei guai impiegata

  • Coronavirus, 177 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento