rotate-mobile
Giovedì, 30 Novembre 2023
Cronaca

Dopo 70 anni di attività, storica bottega di paese chiude per sempre

Per la titolare Giuseppina Bianchetti è arrivato il tempo della pensione. Il suo negozio di frutta e verdura è stato un punto di riferimento per Castenedolo

Commozione e molta, moltissima malinconia. Tanto dei clienti, quanto della titolare Giuseppina Bianchetti, che da 53 anni è dietro al bancone del negozio di frutta e verdura di via Matteotti, a Castenedolo. Sono i sentimenti che si respiravano, martedì pomeriggio, all'interno della storica bottega "Giusy frutta e verdura", poche ore prima che la serranda si abbassasse. E per sempre.

Un'attività tra le più longeve del paese, vero e proprio punto di riferimento per generazioni, soprattutto per gli anziani: ha resistito all'avvento dei centri commerciali, alla crisi economica, alla pandemia. Ora, però, per la titolare è arrivato il momento forse più difficile, quello di dire addio al negozio aperto negli anni '50 dalla nonna Dorina, poi mandato avanti dalla zia Maria e dalla mamma Teresina. Il motivo? Godersi la pensione dopo che, per decenni, la sua sveglia è suonata alle 3.30 di ogni mattina, per andare all'ortomercato e scegliere la migliore frutta e verdura di stagione da proporre in negozio.

Una storia lunga 70 anni

Una bottega che per Giuseppina è stata una seconda casa, in cui ha messo tantissimo impegno e altrettanta passione. "Sono cresciuta in questo posto - ci racconta - ho iniziato a dare una mano a mia zia quando avevo nove anni e dopo aver conseguito la licenza media ho cominciato a lavorarci stabilmente: da 30 anni ho rilevato il negozio e ci ho messo davvero tutta me stessa  per gestirlo al meglio".

Un'attività che ha sempre saputo stare al passo con i tempi e con le mutate richieste dei clienti: "Ho sempre venduto prodotti di alta qualità, selezionati da me ogni mattina all'ortomercato e questa scelta ha pagato: i clienti non sono mai mancati - spiega commossa -. Sono cambiate le richieste e le esigenze: oggi non sia ha più tempo per pulire e cucinare le verdure, così ho cominciato a proporre pietanze già cotte, preparate da me".

Punto di riferimento per gli anziani

Ancora prima della pandemia, Giuseppina consegnava frutta e verdura a domicilio - soprattutto  agli anziani - senza far pagare nulla per il servizio. Bastava una chiamata per poi trovarsi, poche ore più tardi, frutta e verdura sull'uscio di casa. E anche nell'ultimo giorno di apertura il telefono della bottega ha continuato a squillare. Dall'altra parte i suoi tanti, tantissimi affezionati clienti che facevano gli ultimi ordini. Giuseppina, con il sorriso e la gentilezza di sempre, spiegava loro che avrebbe chiuso i battenti, ricevendo sempre la stessa risposta: “E adesso, come faremo?".

Il tempo dei saluti

E non sarà facile per loro trovare un'altra negoziante che sappia accogliere le loro richieste, ma anche raccogliere le confidenze, ascoltare i problemi e accogliere le preoccupazioni. In molti in questi giorni sono passati a salutarla: il suo negozio scomparirà e con lui anche i tempi dove si entrava nelle botteghe anche solo per scambiare due parole. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo 70 anni di attività, storica bottega di paese chiude per sempre

BresciaToday è in caricamento