"Una preghiera per la tua cara mamma": il Papa risponde al piccolo Gimmi

A cinque mesi dalla lettera scritta al pontefice, papa Francesco ha risposto a Gianmario 'Gimmi' Sbalzer di Castenedolo. Il ragazzino ha perso la madre a 11 anni: Bergoglio gli promette una preghiera

Una bella sorpresa per Gimmi, quando erano passati ormai cinque mesi. Aveva scritto una lettera a Papa Francesco, per raccontare della sua difficile esperienza: la morte della madre, andata via improvvisamente ormai più di due anni fa. Ora Gimmi ha 13 anni, un coraggio da leone: e adesso un cuore ancora più forte, grazie alla risposta di Jorge Mario Bergoglio.

La lettera è arrivata direttamente a casa, a Castenedolo, venerdì scorso: lo scrive il Giornale di Brescia. “Sentire che il Papa mi è vicino mi ha dato una felicità indescrivibile”, racconta proprio Gimmi, al secolo Gianmario Sbalzer. Tutto nasce dalla voglia di raccontare la sua storia: forse per togliersi un peso.

“Ne sentivo il bisogno”, dice Gimmi. “Per me Papa Francesco è un punto di riferimento”. Aggrappato alla fede nonostante la tragedia: la madre è morta due anni fa, si è sentita male e non si è più ripresa, ha sofferto per una settimana prima di morire in ospedale.

La lettera del Papa: lo staff di Bergoglio alle parole vi ha allegato un'immagine del pontefice e un rosario. Ma le parole sono importanti: il Papa si è detto “commosso”, e pronto a regalare una preghiera, “un fervido ricordo dall'altare per la tua cara mamma”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento