Rifiuti: in mezzo ai campi un impianto da mezzo milione di tonnellate

Ultimi ritocchi al progetto, in attesa del nulla osta della Provincia di Brescia: tra Castenedolo e Ghedi un impianto di recupero e trattamento rifiuti da 50mila mq, e da mezzo milione di tonnellate l'anno

Foto d'archivio

Tanti saluti a circa 50mila metri quadri di campi coltivati: in arrivo un nuovo impianto di trattamento e recupero di rifiuti speciali non pericolosi. Niente di nuovo sul fronte occidentale: del progetto se ne parla ancora dal 2013.

Il nuovo impianto dovrebbe essere realizzato in una vasta area verde tra Castenedolo e Ghedi, in località Quarti di Sotto. Lo scrive il Giornale di Brescia. Principalmente si dovrebbe occupare di scarti da edilizia, inerti da costruzione, terre da scavo, oltre a vari scarti industriali tra cui quelli delle fonderie.

In tutto dovrebbero essere “ospitate” fino a 33 diverse tipologie di rifiuto, con 33 diversi codici Cer, i codici identificativi del rifiuto stesso. L’impianto sarà realizzato dalla Edilquattro di Borgosatollo: dopo il benestare dell’amministrazione comunale di Castenedolo, e il buon esito della Valutazione d’Impatto Ambientale, ora si attende il parere della Provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

Torna su
BresciaToday è in caricamento