Cronaca

Ingegnoso ma non troppo: nascondeva la cocaina nella cantina del vicino

Arrestato a Castenedolo un 51enne già noto alle forze dell'ordine: era solito nascondere la cocaina nella cantina del suo vicino di casa, che ovviamente non sapeva nulla

Ingegnoso ma non troppo: nascondeva la droga nella cantina del vicino. Ma il continuo viavai di persone dalla zona di Via Rimembranze in poche settimane ha scatenato i sospetti dei carabinieri, che hanno cominciato a tenerlo d'occhio: e così un paio di giorni fa l'hanno beccato (quasi) in flagranza, mentre appunto scendeva nello scantinato per nascondere la cocaina da spacciare.

Il protagonista della vicenda è un 51enne di Castenedolo che da tempo si guadagnava da vivere illecitamente, vendendo droga a consumatori del paese e non: disoccupato e pregiudicato, era già stato preso dai militari solo pochi mesi fa, intercettato mentre stava cedendo delle dosi a un cliente. In quel caso aveva finto addirittura un malore, sperando così di farla franca.

Non è stato arrestato, ma solo denunciato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: troppo poco il “materiale” recuperato dai carabinieri. In tutto circa cinque grammi di cocaina purissima, ancora da tagliare: era stata nascosta nello scantinato del vicino di casa, ovviamente all'ignaro di tutto.

Metteva la droga tra le bottiglie di vino, andava a recuperarla periodicamente in base alle necessità. Attendeva i clienti sulla via di casa: erano soprattutto giovani. Un andirivieni inizialmente saltuario, e che invece negli ultimi tempi cominciava a farsi consistente. Un giro d'affari da centinaia di euro al giorno, finalmente smascherato dagli uomini del comando locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingegnoso ma non troppo: nascondeva la cocaina nella cantina del vicino

BresciaToday è in caricamento