Cronaca

Pauroso inseguimento in centro: arrestato un pluripregiudicato

I carabinieri della stazione di Castenedolo hanno arrestato un pericoloso pusher, pluripregiudicato e clandestino (dal 2013) sul territorio nazionale.

I carabinieri mostrano il punto di ritrovamento dell'involucro di eroina

Era alla guida della sua Citroen C2, sfrecciando per le vie di Castenedolo ha attirato l’attenzione dei carabinieri a bordo della volante. Un tunisino di 27 anni è stato bloccato dopo un inseguimento e posto in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, reato che si aggiunge a quello di resistenza a pubblico ufficiale. 

I militari della stazione di Castenedolo erano impegnati in una perlustrazione del territorio comunale quando si sono imbattuti nell’autovettura del tunisino. Insospettiti dalle manovre dell’immigrato, hanno deciso di seguirlo, mettendolo in guardia e dando il via a un vero e proprio inseguimento, ad alta velocità, lungo le vie del paese. 

Durante il tentativo di fuga lo spacciatore ha lanciato dal finestrino un involucro ricoperto di scotch marrone; dopo il pericoloso inseguimento il pusher è stato bloccato grazie a un’abile manovra del carabiniere alla guida della volante. Ormai braccato, lo spacciatore ha tentato comunque di guadagnare la fuga scagliandosi contro i militari e colpendoli con calci e pugni, ma è stato immobilizzato e ammanettato. I carabinieri hanno perquisito la vettura e recuperato l’involucro gettato poco prima, contenente ben 240 grammi di eroina. 

Portato in caserma, si è scoperto che su di lui pende dal 2013 un ordine di espulsione dal territorio nazionale. Espletate le formalità di rito, il soggetto ha passato la notte in camera di sicurezza in attesa di essere giudicato mediante rito direttissimo, nel corso del quale è stato convalidato l’arresto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pauroso inseguimento in centro: arrestato un pluripregiudicato

BresciaToday è in caricamento