Cronaca

Passa la giornata con l'amante, per giustificarsi s'inventa una rapina

Smascherato il fedifrago di 50 anni che a Castenedolo si è presentato in caserma con la moglie: alla donna aveva raccontato di essere stato rapinato, per giustificare il suo pomeriggio passato con l'amante

Ha mentito alla moglie e ai carabinieri: sia alla donna che ai militari ha raccontato di essere stato rapinato e pure malmenato. Una scusa per giustificare la sua lunga assenza da casa. Tempo che invece aveva trascorso bellamente con la sua amante. Una storia che non poteva stare in piedi: è stato smascherato e denunciato.

Ora dovrà vedersela con una bella denuncia, per procurato allarme e simulazione di reato. Oltre all'inevitabile e furibonda reazione della moglie, che ha scoperto quasi in flagrante di essere stata tradita.

La storia che ha dell'incredibile è successa solo poche ore fa a Castenedolo. Il protagonista è un 50enne bresciano, che si è presentato in caserma con la moglie tra l'altro dopo essersi fatto medicare alla Poliambulanza di Brescia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passa la giornata con l'amante, per giustificarsi s'inventa una rapina

BresciaToday è in caricamento