Vandali imbrattano il parco: ragazzi di paese beccati dalle telecamere

Sono stati individuati i colpevoli degli atti vandalici dello scorso febbraio al parco della casa di riposo di Castelcovati: si tratterebbe di una decina di ragazzi del paese. Saranno denunciati

Assalto al parco armati di bombolette spray: grazie alle telecamere di videosorveglianza (che i vandali avevano comunque provato a danneggiare) sono stati individuati i responsabili. Lo scrive Bresciaoggi: in tutto sarebbero una decina i ragazzi coinvolti, probabilmente tutti minorenni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Avevano agito poco più di due mesi fa, nel febbraio scorso: approfittando del buio aveva letteralmente assalito il parco pubblico della casa di riposo di Castelcovati, prima riempiendo muri e panchine di scritte (con le bombolette spray) e poi pure danneggiando l'arredo urbano, telecamere comprese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: tampone obbligatorio per chi rientra dall'estero

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

  • Coronavirus, allarme contagi di ritorno: 7 ragazze positive dopo una vacanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento