Cronaca

Uomo annuncia il suicidio ai carabinieri, i militari lo strappano alla morte

Dopo aver riattaccato i telefono, ha messo in atto i suoi propositi, ma i carabinieri sono riusciti a rianimarlo

Prima di mettere in atto i suoi intenti, ha fatto una telefonata alla caserma dei carabinieri, cercando forse un po' di conforto. Quella telefonata gli ha letteralmente salvato la vita, visto che proprio i militari sono riusciti per un soffio a strapparlo dalla morte, dopo l'irruzione nella sua cantina. È successo a Castelcovati, ne dà notizia il quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane. 

I fatti. Martedì un uomo in preda alla disperazione e allo sconforto, ha chiamato il 112 annunciando di volerla fare finita. L'operatore al telefono ha cercato di farlo parlare a lungo, di tranquillizzarlo, dai fargli cambiare idea, e nel frattempo ha inviato a casa sua una pattuglia dei carabinieri di Castrezzato. Poco dopo la chiamata è stata interrotta. 

Una volta a casa dell'uomo, i militari non hanno trovato nessuno. Perlustrando l'abitazione, sono scesi in cantina, trovando l'uomo appeso a un cappio realizzato con un cavo elettrico. Dopo averlo liberato e messo a terra, i carabinieri hanno avviato le manovre di rianimazione, facendolo riprendere poco prima dell'arrivo dell'ambulanza. Al momento si trova ricoverato presso l'ospedale di Iseo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo annuncia il suicidio ai carabinieri, i militari lo strappano alla morte

BresciaToday è in caricamento