Cronaca

Castelcovati: disabile picchiato a sangue per un parcheggio

Una storia di folle violenza, in centro storico a Castelcovati: preso di mira un disabile psichico di 40 anni, picchiato a sangue da un gruppetto di balordi per un motivo incredibile, la discussione per un parcheggio

Castelcovati, Torre Campanaria

In centro a Castelcovati, in un sabato sera come tanti: cinque balordi se la prendono con un disabile psichico, 40 anni e una vita sempre in salita. Il tutto a due passi dalla Torre Campanaria, luogo simbolo del paese, testimone nella sua lunga vita di episodi da libri di storia. E invece, in questo sabato appena trascorso, va in scena la miseria più assoluta.

Il 40enne viene picchiato a sangue e, tra i tanti che assistono alla scena, nessuno che muova un dito in sua difesa. Lo considerano un "pazzo": anche questo, forse, un modo come un altro per abbassare lo sguardo.

Il malcapitato viene colpito al volto con ferocia, entrambi gli occhi tumefatti. Il motivo del pestaggio deve ancora essere accertato dai Carabinieri, che indagano sull'accaduto.

Alcuni testimoni raccontano di un futile motivo, un litigio banale, probabilmente un parcheggio conteso: "Sposta l'auto da lì", qualche spintone di troppo, poi la violenta aggressione. Medicato in ospedale, il 40enne ne avrà per tre settimane. L'identità dei cinque balordi, invece, dev'essere ancora accertata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelcovati: disabile picchiato a sangue per un parcheggio

BresciaToday è in caricamento