Castelcovati: schiacciato contro il muro, operaio muore in ospedale

Tragedia a Castelcovati: non ce l'ha fatta Francesco Milione, l'operaio di 58 anni vittima di un terribile incidente sul lavoro in un cantiere di Chiari. E' rimasto in ospedale per 40 giorni, poi è morto

Foto d'archivio

Era rimasto schiacciato tra la ruspa e il muro, poco più di un mese fa, mentre stava lavorando a un cantiere di Chiari, in un’abitazione. Ricoverato d’urgenza in ospedale, dove purtroppo non si è più ripreso. Fino al triste epilogo di venerdì sera.

Il tragico destino di Francesco Milione, operaio di 58 anni residente a Castelcovati, vittima dell’ennesimo infortunio sul lavoro in terra bresciana. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’operaio quel giorno (era il 15 novembre) sarebbe stato colto di sorpresa da un improvviso movimento del macchinario, una piccola ruspa per il movimento terra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non avrebbe avuto il tempo di spostarsi, e dunque sarebbe stato colpito in pieno e schiacciato contro il muro. Un impatto violentissimo, ma che solo con il passare delle ore ha poi mostrato la sua gravità. Fino a concludersi in tragedia, quasi 40 giorni dopo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento