rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Cronaca Castel Mella

Dieci furti e una rapina in 7 giorni, ora si aprono le porte del carcere

Era stato arrestato da un carabiniere in borghese mentre tentava una rapina al McDonald’s

Finito in manette dopo una lunga serie di furti commessi nei paesi dell’hinterland di Brescia, grazie al fiuto e al pronto intervento di un carabiniere in borghese, ora la giustizia gli ha presentato il conto. Ed è piuttosto salato: al termine del processo - celebrato con rito abbreviato - un 44enne di casa a Castel Mella è stato condannato a sei anni di carcere e 12mila euro di multa.

Numerosi i furti di cui gli inquirenti lo ritengono responsabile, di cui 10 commessi a Travagliato e nei paesi limitrofi tra il 5 e il 12 ottobre del 2021. In soli 7 giorni  - stando alle indagini - il 44enne avrebbe svaligiato il salone di una parrucchiera, un negozio di fiori e uno di elettrodomestici, una pizzeria, un bar e pure lo studio di un commercialista. Colpi che gli sarebbero fruttati, come riporta il Giornale di Brescia, oltre 2.600 euro. Non solo: il 44enne avrebbe pure provato ad intrufolarsi in un'abitazione, ma sarebbe stato messo in fuga dall’arrivo dei proprietari.

A mettere fine alla raffica di furti è stato un carabiniere in borghese: lo scorso 13 ottobre aveva arrestato il 44enne mentre tentava di rapinare - impugnando un’arma finta - il McDonald’s di Castegnato. Nel disperato tentativo di ritagliarsi una via fuga, a bordo di una Bmw a cui aveva applicato una targa rubata, il rapinatore aveva pure cercato di investite il militare. Il maresciallo era stato costretto ad esplodere alcuni colpi di pistola per bucare gli pneumatici dell’auto e fermare il 44enne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci furti e una rapina in 7 giorni, ora si aprono le porte del carcere

BresciaToday è in caricamento