menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imprenditore morto in casa propria, cadavere scoperto dopo cinque mesi

Il corpo sul pavimento, in avanzato stato di decomposizione: così è stato trovato un uomo del quale non si avevano notizie da inizio anno

Buca delle lettere piena ed erba alta in giardino: sono stati questi i due elementi che hanno insospettito i vicini di casa, che hanno chiamato i soccorsi. A Castel Goffredo, nell'Alto Mantovano, carabinieri e vigili del fuoco hanno dovuto abbattere una porta d'ingresso per entrare nell'abitazione di un imprenditore 77enne che era deceduto da tempo. 

Stando alle prime ipotesi, Cesare Rivera potrebbe essere deceduto addirittura a gennaio. A lasciarlo intendere sarebbe l'avanzato stato di decomposizione del cadavere, e la corrispondenza ritrovata nella buca delle lettere. Celibe, senza figli, nessuno ha lanciato l'allarme prima dei suoi vicini di casa, insospettiti dopo diversi mesi di silenzio dell'uomo, una persona riservata che possedeva un'abitazione anche in Liguria. Sul cadavere - ritrovato steso sul pavimento - non sembrerebbero esserci segni di violenza. Gli inquirenti dovranno accertare le cause della morte. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento