Castel Goffredo: abusi sessuali sulla cuginetta, condannato lo zio

Ancora un anno e quattro mesi per un 28enne già condannato a 5 anni di carcere: è accusato di violenza e abusi su minori nei confronti di cinque ragazzine

Gli abusi sulla cuginetta sono avvenuti all’interno di una piscina gonfiabile (foto d’archivio)

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Già condannato a cinque anni di carcere per abusi su quattro giovanissime, tutte ancora minorenni, un 28enne sudamericano residente a Castel Goffredo è stato ulteriormente condannato ad un anno e quattro mesi di reclusione per abusi e molestie nei confronti di un'altra ragazzina, circa due anni fa: all'epoca aveva soltanto 12 anni.

Pedofilo al supermercato:
mostra video porno a una bimbina

Si sarebbe trattato della cugina della moglie: dopo averla adescata nella piscina gonfiabile del giardino, l'avrebbe palpeggiata ripetutamente lontano dagli occhi indiscreti della famiglia.

Oltre alla 12enne, l'uomo negli anni avrebbe 'colpito' anche su altre quattro ragazzine, di età compresa tra i 9 e i 14 anni. Si tratterebbero tra l'altro di parenti, bambine per il quale il 28enne era semplicemente "lo zio". Un'impalcatura di fiducia costruita con pazienza negli anni, e poi sfociata in abusi e violenza. Il 28enne è ancora in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento