Autofficina devasta dalle fiamme: cinque feriti, tanta paura e danni per migliaia di euro

Il giorno dopo, purtroppo, è tempo di un amaro bilancio: oltre a cinque feriti (non gravi) si contano danni per centinaia di migliaia di euro

Il bilancio è di almeno cinque feriti o intossicati, e danni per centinaia di migliaia di euro: c'è tanto sconforto, il giorno dopo, a Carzago Riviera, a poche ore dall'incendio che ha devastato le Autoriparazioni Gtv di Via Trieste e danneggiato anche il capannone della Viola Elettrodomestici, e la casa del custode che sta in mezzo ai due. L'incendio è divampato poco prima delle 20.30: ci sono volute delle ore per domare le fiamme. E adesso non resta altro che provare a ripartire. Anche se non sarà facile.

L'incendio

Tutto si sarebbe scatenato per via di una sorta di autocombustione di un furgone incidentato che era parcheggiato all'interno dell'officina. Il motore (o il serbatoio) è esploso, le fiamme hanno raggiunto un altro mezzo, poi il deposito delle gomme, infine il tetto. Lingue di fuoco alte diversi metri, un fumo nero che invece si levava in cielo per decine: questo quanto si vedeva in tutta la zona, fino quasi a Bedizzole.

Il fuoco non si è fermato, e ha in parte divorato anche la casa del custode e il vicino capannone della Viola. Tra i feriti c'è proprio il custode, un egiziano di 65 anni, caduto dal tetto mentre cercava in qualche modo di spegnere le fiamme. Sono rimasti feriti anche il figlio e un coetaneo, entrambi di 19 anni, intervenuti per aiutare il padre e portarlo fuori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altre due persone sono rimaste ferite o intossicate. Sul posto l'ambulanza del Van di Nuvolento, del Cosp di Bedizzole e di Valtenesi Soccorso. Per spegnere l'incendio c'erano almeno quattro squadre dei Vigili del Fuoco. I rilievi sono stati affidati ai carabinieri di Desenzano e agli agenti della Polizia locale di Calvagese e Muscoline. Sul posto anche l'Arpa per le analisi ambientali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento