Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Verme nel risotto di un bambino alla mensa del Grest: caos e polemiche

Un verme nel piatto di risotto di un bambino del Grest: scoppia il caso a Carpenedolo. Polemiche accese da parte di alcuni genitori e della Lega: il sindaco scrive alla cooperativa che gestisce il servizio

Foto di repertorio

Un verme nel piatto di un bambino al Grest di Carpenedolo: infuria la polemica. Lo scrive Bresciaoggi: l'episodio incriminato risalirebbe a martedì scorso, quando appunto un bimbo del campo scuola si sarebbe trovato un vermetto nel risotto.

E da quel giorno fu il caos, inevitabile: da una parte i genitori, dall'altra l'amministrazione comunale, nel mezzo la cooperativa che gestisce la mensa anche scolastica (la Cir Food), agli angoli pure la minoranza (la Lega Nord) che infiamma la polemica.

Secondo la stessa cooperativa, il vermetto trovato nel piatto risulterebbe essere “ambientale”, e quindi “arrivato da piante o altre organismi”. Niente è impossibile, soprattutto se i ragazzi in quel momento stavano mangiando all'aria aperta.

Non va comunque dimenticato che le polemiche sulla qualità del cibo della mensa (sempre gestito dalla Cir Food) si protraggono da mesi. Il sindaco Stefano Tramonti, saputo del verme, ha comunque chiesto spiegazioni ufficiali alla cooperativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verme nel risotto di un bambino alla mensa del Grest: caos e polemiche

BresciaToday è in caricamento