"Mi ha fatto ubriacare, poi mi ha violentato": denuncia shock di una ragazzina

Il fatto a Carpenedolo, in una festa privata: una ragazza di 17 anni sarebbe stata violentata da un coetaneo. Indagano i carabinieri, ma lui si difende: "Era consenziente"

L'avrebbe fatta ubriacare, con l'inganno, fino a quasi farle perdere i sensi. Quando lei ha cercato di riprendersi, andando a dormire per qualche ora, lui l'avrebbe violentata in camera da letto. Succede a Carpenedolo: questo almeno quanto racconta una ragazza di 17 anni, residente nella Bassa Bresciana.

Sarebbe stata violentata al termine di una festa in casa, appunto a Carpenedolo, da un suo coetaneo che lei conosceva bene, ragazzo incensurato e di buona famiglia. Sulla vicenda indagano i carabinieri: la ragazza, con l'aiuto dei genitori, ha raccontato tutto ai militari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane accusato invece smentisce: secondo la sua versione, la ragazza avrebbe bevuto alcolici di sua spontanea volontà, ma soprattutto avrebbe accettato di buon grado il rapporto sessuale. Insomma, sarebbe stata consenziente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus: riaprono i bar, ragazzo subito collassa per il troppo alcol

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

Torna su
BresciaToday è in caricamento