Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Via IV Novembre

Rapina da incubo al supermercato: cassiere rinchiuse nel ripostiglio

Malviventi in azione verso le 21 di giovedì al Lidl di Carpendolo. Dipendenti minacciati con una pistola

immagine di repertorio

Nel mirino dei malviventi, ancora una volta, i supermercati di Carpenedolo. A nemmeno 20 giorni dalla rapina all'Eurospin finita in tragedia - uno dei banditi è morto in un incidente stradale durante la fuga - un nuovo colpo è stato messo a segno al Lidl di via IV Novembre.

Giovedì, ora di chiusura: un malvivente con il volto coperto da una parrucca fa irruzione nel negozio. Pistola in pugno minaccia i dipendenti e rinchiude le cassiere nel ripostiglio, poi  svuota la cassaforte e la cassa, mettendosi in saccoccia 3000 mila euro.

Infine la fuga a bordo di un'utilitaria scura. Le commesse danno l'allarme quando ormai il bandito è lontano, arrivano i Carabinieri di Desenzano e Carpenedolo e comincia la ricerca di indizi. Nel parcheggio del supermercato viene trovato un piede di porco, ma sembra non sia correlato alla rapina.

I sospetti dei militari si concentrerebbero su una Renault con a bordo due persone, notata aggirarsi nel pomeriggio in paese. Come sempre, utili informazioni arriveranno dall'analisi dei filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina da incubo al supermercato: cassiere rinchiuse nel ripostiglio

BresciaToday è in caricamento