rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Carpenedolo

Frammenti di ossa umane riaffiorano dal cimitero: c'è anche una mandibola

L'allarme lanciato dalla minoranza leghista dopo le segnalazioni di alcuni cittadini: frammenti di ossa umane (tra cui una mandibola) riemergono dal cimitero di Carpenedolo

Piccoli frammenti di ossa umane (tra cui parte di un mandibola) riemergono dal cimitero di Carpenedolo: un ritrovamento che farebbe impallidire il Necronomicon di Lovecraft se non ci trovassimo, appunto, in un cimitero. Le prime segnalazioni sono state raccolte da alcuni cittadini e poi rilanciate dalla Lega, in minoranza in consiglio comunale, che chiede “si intervenga al più presto per ripristinare una condizione rispettosa della memoria dei defunti”.

L'amministrazione comunale ha fatto sapere di aver già avviato tutte le verifiche del caso, anche con la società esterna che si occupa della gestione dei servizi cimiteriali. I ritrovamenti si sono verificati non lontano dalla zona del cimitero dedicata ai numerosi deceduti per Coronavirus, dunque un'area che è stata movimentata anche in tempi recenti.

Da qui l'ipotesi che possa trattarsi di una qualche vecchia fossa comune, non segnalata e abbandonata da anni. Ma solo gli accertamenti attesi nei prossimi giorni potranno far luce sulla vicenda, che di certo ha scosso gli animi di chi si è recato al cimitero per salutare il caro estinto, e si è trovato a passeggiare tra le ossa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frammenti di ossa umane riaffiorano dal cimitero: c'è anche una mandibola

BresciaToday è in caricamento