Restyling della piazza da 1,5 milioni: tutto fermo, si indaga su imprese e appalti

Il cantiere è stato temporaneamente sospeso per le dimissioni del direttore lavori: ma sulla nuova piazza di Carpenedolo intanto indaga la Procura

Tutto fermo in Piazza Europa a Carpenedolo: il cantiere è stato temporaneamente sospeso a causa delle improvvise dimissioni del direttore dei lavori. In realtà è già stato sostiutito, ma ci vorrà qualche giorno affinché la “macchina” riprenda regolarmente. E non è finita: la Procura di Brescia ha aperto un'inchiesta sulla realizzazione dell'opera pubblica che in tutto dovrebbe costare quasi un milione e mezzo di euro. Lo scrive Bresciaoggi.

Nel mirino degli inquirenti, che al momento stanno effettuando solo accertamenti, alcune criticità legate al cantiere e che erano già state messe, nero su bianco, su un esposto presentato da alcuni residenti della zona, e consegnato sia alla Procura che all'Anac, l'anti-corruzione.

Gli esposti dei cittadini

Nel dettaglio, negli esposti si sono sollevati dubbi sulla corretta procedura per l'appalto dei lavori: le opere sarebbero state appaltate a un'impresa di Sona, in provincia di Verona, ma poi nella pratica eseguite da un'azienda di Calcinato. Almeno così pare. Ci sarebbero poi delle problematiche legate ai tempi di aggiudicazione del contratto d'appalto.

Viene segnalata poi anche la mancata sorveglianza archeologica, come previsto in caso di scavi di questo tipo: tale sorveglianza, si legge ancora negli esposti, sarebbe stata attivata solo a metà marzo, e quindi quasi un mese dopo l'avvio del cantiere.

L'assessore arrestato

Una vicenda tribolata: da tempo anche le opposizioni non hanno risparmiato critiche feroci al maxi-progetto della piazza. Un paese sotto i riflettori: solo pochi giorni fa è stato arrestato l'assessore all'ambiente e ai lavori pubblici, per guida senza patente e false generalità, a cui il sindaco ha immediatamente sospeso l'incarico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento