Cronaca

Preleva il gasolio dell’azienda: accusa di peculato, è in carcere

Dipendente da oltre vent’anni, è stato arrestato perché trovato in possesso di taniche di carburante sottratte all’azienda di trasporti Apam.

Immagine di repertorio

Nel suo furgone c’erano taniche contenenti complessivamente 600 litri di gasolio rubato. Un 49enne dipendente della società che ha l’appalto per il rifornimento dei mezzi dell’Apam (azienda con sede a Mantova e diversi depositi mezzi, tra i quali uno a Carpenedolo) è stato scoperto mentre prelevava il carburante tra un rifornimento e l’altro. 

L’accusa è di peculato. Il 49enne, dipendente da oltre 20 anni della stessa società, è stato fermato dai carabinieri dopo che alcuni dipendenti Apam l’hanno scoperto mentre riempiva alcune taniche e le caricava sul furgone della sua ditta, in attesa di portarle all’esterno dove con ogni probabilità le avrebbe rivendute a un acquirente compiacente. Il valore di mercato del gasolio (industriale) prelevato è di circa 600 euro. 

L’uomo è in carcere in attesa della convalida dell’arresto. Gli inquirenti dovranno cercare di capire da quanto tempo andavano avanti i furti, cercando altresì di individuare eventuali complici o ricettatori del 49enne di origini marocchine.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preleva il gasolio dell’azienda: accusa di peculato, è in carcere

BresciaToday è in caricamento