Cena a base di alcol e droga, poi chiude in casa il marito: "Aiuto, mi ha picchiata!"

Rischia di essere denunciata per procurato allarme e simulazione di reato la donna di 34 anni che martedì sera a Carpenedolo ha chiesto aiuto ai carabinieri

Foto d'archivio

Tutto falso, o quasi: comunque nessuna aggressione, nessun marito violento, nessuna ferita al volto. E' stata smentita dai carabinieri, a poche ore dall'accaduto, la versione fornita dalla donna italiana di 34 anni che martedì sera, in Via Fusetto a Carpenedolo, aveva telefonato al 112 chiedendo aiuto alle forze dell'ordine, per quello che stava succedendo in casa.

Sull'accaduto erano giunte informazioni frammentarie, che facevano pensare a un'aggressione in piena regola da parte del marito, un cittadino marocchino di 31 anni da cui non si era ancora separata, ma con cui comunque aveva “rotto” la convivenza.

Alcol e droga, poi la chiamata al 112

Niente di tutto questo: l'uomo era stato invitato in casa dalla stessa donna, e con lei c'era anche il patrigno. A quanto pare, a cena e anche dopo, la serata si è scatenata tra alcol e droga, consumati in discreta quantità dai due uomini. Non è chiaro cosa abbia fatto scattare la donna. Che a un certo punto è uscita di casa, li ha chiusi dentro e ha chiamato il 112.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marito e patrigno sono stati liberati dai militari e poi accompagnati in ospedale. Sono stati ascoltati dai militari, che hanno interrogato anche la donna: la sua posizione è al vaglio degli inquirenti, rischia di essere denunciata per procurato allarme e simulazione di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio non risponde, è a letto privo di sensi: giovane medico in fin di vita

  • Prostituzione fuori controllo, 200 escort attive, clienti anche di giorno

  • Tragico gesto estremo: giovane uomo muore suicida a 38 anni

  • Positivo al coronavirus: altra classe in quarantena, tampone per tutti i compagni

  • Scoppia la tv, la casa si riempie di fumo: donna muore tra le braccia della figlia

  • Addio a Daniela, uccisa dalla malattia: il dolore del marito e della giovane figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento