Cronaca

Ubriachi fradici, insultano due carabinieri scambiandoli per maschere di carnevale

Carnevale di Carpenedolo: due bresciani ubriachi insultano i carabinieri, convinti che si trattino di due civili mascherati. Una volta chiarita la vicenda però non si fermano: accompagnati entrambi in caserma

Foto di repertorio

Uomo avvisato, mezzo salvato: non sempre funziona così. Ubriachi a carnevale insultano due carabinieri, credendoli delle “maschere”: vengono ammoniti dell'errore, i militari in realtà sono veri, ma questi imperterriti continuano nella sagra dell'insulto. Concludendo con un finale ormai classico: avrebbero detto ai carabinieri di prendersela con gli stranieri, e di lasciare stare gli italiani onesti (anche se completamente ubriachi).

L'episodio è avvenuto sabato pomeriggio a Carpenedolo, in pieno centro al paese durante la sfilata dei carri allegorici. Nei guai ci sono finiti due 40enni bresciani, che ora rischiano una denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale, o quanto meno una sanzione per ubriachezza molesta.

Tutto è successo in pochi minuti: i carabinieri avevano appena fermato uno scooter per un controllo, quando sono stati avvicinati dai due bresciani, visibilmente alticci. Hanno cominciato con pesanti insulti, ma che i militari avrebbero pure lasciato correre, vista la giornata di festa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriachi fradici, insultano due carabinieri scambiandoli per maschere di carnevale

BresciaToday è in caricamento